fbpx
Vi racconto di… un giorno a Sintra
Forse un intero giorno a Sintra potrebbe bastare, ma non vi sentireste più i piedi e le gambe. 
Come arrivare a Sintra? Sicuramente con delle scarpe comodissime!
Facile ed economica, siamo partite dalla stazione di Rossio a Lisbona, il treno parte ogni 10 minuti e arriva alla stazione di Sintra dopo circa una mezz’ora, costo del biglietto €4.50.
Dal 1995 Sintra e il suo paesaggio culturale sono patrimonio dell’Umanità dell’Unesco; giardini lussureggianti, piante tropicali, palazzi fiabeschi e manieri sontuosi nascosti nella foresta che sale verso l’alto. 
Una volta scesi dal treno e usciti dalla stazione preparatevi all’assalto di tassisti, guide e conducenti di tuk tuk che promettono di accompagnarvi anche sulla luna. Qui i prezzi sono alti ma le distanze sono notevoli, andare a piedi è impossibile. 
Ecco cosa abbiamo scelto di visitare: Palácio Nacional da Pena e Quinta Regaleira
Noi abbiamo deciso di prendere un tuk tuk (non senza contrattare il prezzo!) che ci ha portati a Palácio Nacional da Pena  (ingresso €14) , un palazzo da mille forme e colori, la sua struttura eterogenea mette insieme diversi stili “neo”: gotico, moresco, barocco, rinascimentale; i colori vivaci delle pareti accentuano l’originalità della strutture. Pavimenti, soffitti, azulejios, stanze e cappelle tutto di una bellezza spettacolare e particolare;   la terrazza della regina (Relógio de Sol), ricca di colore, offre una splendida vista panoramica sull’area di Sintra. Il palazzo è ricco di sontuosi saloni; la Sala de Visitas, la sala degli uomini e le camere del re. Il Palácio da Pena sorge sulla cima di una collina a 480 metri d’altezza, raggiungerlo a piedi dalla stazione richiede 50 minuti di faticoso percorso in salita, per questo motivo, anche con le scarpe più comode del mondo, sarebbe consigliabile prendere un mezzo di trasporto. Infine, organizzatevi in modo da pranzare nel centro di Sintra, perché al palazzo i locali circostanti i terrazzi, hanno dei prezzi alti.
 

 
 
Per arrivare da Palácio da Pena a Quinta Regaleira siamo scese giù dalla collina, a piedi, con calma e godendoci il bellissimo panorama, gli antichi muretti a secco e la rigogliosa vegetazione.
Quinta Regaleira è stat edificata nel XX secolo da un ricco uomo d’affari, Carvalho Montiero. 
Si entra dopo aver acquistato un biglietto da €6, il panorama è fin da subito bellissimo, travolgente e unico: statue, fontane, cascate e giardini celano gallerie segrete e rimandano a misteriosi simbolismi legati ai templari, alla mitologia portoghese e greco-romana. All’interno della villa si può visitare uno dei monumenti più famoso, popolare e fotografato di Sintra, il Poço Iniciático Pozzo Iniziatico”.  Il Pozzo è formato da nove piattaforme ispirati alla struttura dei nove cerchi dell’Inferno dantesco. Sul fondo del pozzo si scorge una bussola con l’effigie della Croce dei Templari, simbolo utilizzato anche dai Rosacroce, un leggendario ordine segreto ermetico cristiano.
Il Pozzo Incompiuto è costituito da una fila di scale dritte che collegano tra loro i due pozzi a spirale con un sistema di gallerie; il numero degli scalini richiama i principi massonici.
La bellezza e la simbologia della Quinta de Regaleria fanno di questo palazzo un testimone di un passato ricco di storia avvolto da una buona dose di mistero. Guardando questi pozzi è impossibile non chiedersi quali riti ci venissero praticati, chi fossero gli esecutori e quale entità il mandante.